Dieta del panettone: i suggerimenti di Dvora Ancona
16639
single,single-post,postid-16639,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-7.5,wpb-js-composer js-comp-ver-4.3.5,vc_responsive

Dieta del panettone: i suggerimenti di Dvora Ancona

tasty-1696142_1920

03 gen Dieta del panettone: i suggerimenti di Dvora Ancona

I bagordi dei pranzi e cene di Natale sono passati? Oppure è ancora tempo di brindisi e di grandi abbuffate? Qualsiasi sia la scelta, attenzione: i rotolini sono in agguato! Che fare, dunque? Rinunciare a tutto, oppure lasciarsi andare alle golosità di panettone o pandoro, e rimandare tutto a gennaio? Innanzitutto, è bene sapere che anche gli eccessi possono avere un lato positivo. Ce ne parla Dvora Ancona, che ha proposto alle sue pazienti la “dieta del panettone”. Ebbene sì, anche i più salutisti non sanno rinunciare a questo “ben di Dio”!

dottoressa-dvora-ancona

La dottoressa Dvora Ancona.

Prima di parlare della dieta del panettone, qualche consiglio: «quando state per acquistare un panettone o un pandoro, scegliete le versioni classiche, senza farciture di creme e a base di burro, liquori, canditi o frutta secca (mandorle o nocciole), che fanno ulteriormente impennare il contenuto calorico», suggerisce Dvora. «Una fetta di panettone equivale a 70 g di pasta o riso (250 kcal) + 2 biscotti secchi (50 kcal) + 2 cucchiai da tè di olio (100 kcal), per un totale di 400 kcal».

Meglio dunque il panettone o il pandoro? «Una fetta di pandoro equivale a circa 70 g di pasta o riso (250 kcal) + 2 biscotti secchi (50 kcal) + 4 cucchiai da tè di olio (200 kcal), per un totale di 500 kcal, ben 100 in più del pandoro» risponde Dvora Ancona.

Che fare, allora? Dvora Ancona suggerisce una vera e propria dieta del panettone da seguire per una settimana. Sette giorni di rigore alimentare per non rinunciare a nulla, ma senza eccessi.

«Io suggerisco – conclude il medico – di consumare massimo 200 grammi di panettone (o pandoro) durante la giornata (entro le ore 21), e di bere da 1.5 a 2 litri di acqua. Meglio assumere 3 o 4 grandi tazze di tè verde al giorno aggiungendo, a piacere, zenzero o cannella. Suggerisco anche di inserire nella dieta alcuni alimenti “brucia grassi”, come rucola, zenzero, pompelmo, ananas, peperoncino e curcuma».

filled-855184_1920

La rucola è tra gli alimenti bruciagrassi consigliati da Dvora Ancona.

Ma ecco, nel dettaglio, la dieta del panettone. O del pandoro che dir si voglia.

COLAZIONE:

1 piccola fetta di panettone o pandoro + 1 yogurt magro 0.1%  grassi, tè verde o caffè non zuccherati.

PRANZO:

OPZIONE 1: branzino o orata o merluzzo al forno o in padella antiaderente senza aggiunta olio + broccoli, cavoli, rucola, verza, insalata verde

OPZIONE 2: petto di pollo o tacchino alla griglia senza aggiunta di olio + broccoli, cavoli, rucola, verza, insalata verde

Al termine del pasto, si consiglia un tè verde con zenzero o cannella.

SPUNTINI (ORE 10 e 16):

OPZIONE 1: pompelmo rosa intero mangiato a spicchi con una spolverata di zenzero

OPZIONE 2: spremuta di pompelmo rosa + 1 ananas

OPZIONE 3: tè verde con zenzero e cannella

CENA:

OPZIONE 1: bistecca di carne rossa o hamburger ai ferri + spinaci, erbette, cavoli, rucola, finocchio, insalata verde

OPZIONE 2: pesce spada o filetti pesce bianco al forno con una manciata di pomodorini o di carciofi + spinaci, erbette, cavoli, finocchio, insalata verde

Al termine del pasto, si consiglia un tè verde con zenzero o cannella

tea-1170551_1920

Si consiglia di finire ogni pasto con una tazza di tè verde.

 

No Comments

Post A Comment